Giornata del Ricordo e della Memoria

Sabato 3 febbraio u.s., nella sala dell’Annunziata in Jelsi, l’Associazione Don Aurelio Pulla, in collaborazione con l’Amministrazione comunale, ha commemorato la GIORNATA della MEMORIA (27 gennaio) e quella del RICORDO (10 febbraio).

Due tragici eventi culminati nella barbara soppressione di milioni di ebrei, il primo, nei campi di sterminio da parte dei nazisti e di alcune migliaia di italiani della regione giuliana, il secondo, nelle Foibe (pozzi-incubatoi carsici molto profondi) da parte dei miliziani del maresciallo Tito.

Sono stati presenti i ragazzi delle Scuole Medie di Jelsi, Campodipietra e Toro i quali hanno realizzato un interessante lavoro di gruppo sulle Foibe proiettato e commentato per l’occasione.

A ricordare il genocidio degli ebrei è stato invitato l’Avv. Michele Montagano, classe 1921, che ha conosciuto quei tristi posti per esserci “vissuto” da internato-prigioniero un paio d’anni.

Commovente la sua testimonianza ed ancor più le sue risposte alle domande dei ragazzi, risposte ricche di umanità e semplicità, ma nello stesso tempo permeate di tragicità – eroicità ed alto senso del dovere fino in fondo.

Drammatica la sua separazione dal padre, anche lui ufficiale, che aderì alla nascente Repubblica di Salò.

Il dott. Di Michele Marisi, componente del Comitato “10 FEBBRAIO”, ha invece illustrato tutto l’impegno che detto Comitato sta mettendo in atto per far conoscere meglio e per stimolare le coscienze al Ricordo delle vittime delle Foibe rimaste per tanti anni nelle profondità di fosse comuni con la complicità di tanti che, pur sapendo, sono rimasti silenziosi: custodi di un “silenzio assordante”.

Il Presidente dell’Associazione Don Aurelio, il Capo dell’Istituto Comprensivo, il Parroco ed il Sindaco di Jelsi hanno espresso il loro compiacimento per la riuscita della commemorazione animata dalla partecipazione attiva ed interessata dei ragazzi.